top of page
  • mfavalli

Prima lettera di Marcello per gli iscritti alla Newsletter



Cari Lettori,


Sono Marcello Favalli, il CEO e fondatore di SiWeGO srl. Nella vita, come nel lavoro, mi piace sfidare lo status quo, cercare nuove strade e creare soluzioni innovative, in grado di migliorare, anzi, ottimizzare concretamente tutto ciò che ci circonda. In questo senso, uno dei miei motti è “due piccioni con una fava”. ;)


SiWeGO è una di queste soluzioni, un concetto semplice: una startup che ha come obiettivo utilizzare lo spazio vuoto che ogni giorno portiamo con noi sui nostri veicoli, uno spazio inutilizzato che, come una valigia vuota, attende di essere riempito. Uno spazio (e un peso) che tutti i giorni ci portiamo dietro, che abbiamo già pagato, ma che non sfruttiamo.


Abbiamo costruito carrozze da 1.500 kg, per portare persone da 80kg. Nel corso dei decenni abbiamo costruito un'abitudine sbagliata per la quale oggi ci ritroviamo, solo in Europa, con 270 milioni di automobili, che mediamente trasportano solo 1.3 persone a bordo. Ma che senso ha tutto questo?


SiWeGO è un concetto “out of the box”: rendere i veicoli ibridi. Non perché essi siano alimentati da combustibili fossili e da energia elettrica, ma perché questi possono già oggi trasportare sia persone che cose. Una filosofia in grado di rivoluzionare il settore della logistica, non solo in Italia, ma in tutta Europa. In altre parti del mondo, come Stati Uniti ed Asia, idee molto simili sono già in atto, e questo è solo un’ulteriore garanzia della bontà della nostra vision.


Per questo abbiamo realizzato una piattaforma complessa, in un contesto normativo e fiscale che in realtà non sembra ancora pronto per la vera sharing economy. Abbiamo dovuto navigare attraverso burocrazia, regolamentazioni del trasporto, privacy, antiterrorismo e antiriciclaggio (sì, lo so, è assurdo) e le sfide imposte dal GDPR. Non da ultimo, abbiamo dovuto affrontare l'epidemia di Covid, che ha annullato la mobilità delle persone, un elemento fondamentale per il nostro modello di business.


Ma siamo qui. Con determinazione, resilienza, passo dopo passo, siamo riusciti a superare le difficoltà. Ogni passo, ogni ostacolo superato ci ha portato più vicino alla nostra meta. Non solo siamo ancora qui, ma siamo riusciti a raggiungere successi significativi e a ottenere importanti premi e riconoscimenti. Abbiamo ottenuto la fiducia di investitori, professionisti del settore dei trasporti e business angels di professione, che credono nel nostro progetto. Ma soprattutto, ogni giorno parliamo insieme a voi, raccogliamo feedback, e portiamo a destinazione i vostri oggetti più cari. Questi successi ci motivano a continuare, a innovare, a sfidare il convenzionale.


In questo momento, mentre vi scrivo questa nostra prima newsletter, mi rendo conto dell'importanza di questo atto: è un momento che segna la vita della nostra impresa. Non è una semplice operazione di marketing. È un'opportunità per comunicare con voi, la nostra community, la nostra forza. E parimenti voglio rispettare il vostro tempo, voglio quindi scrivervi solo quando abbiamo qualcosa di significativo da condividere. Anche per questo ho deciso di trasgredire i consigli dei miei fidatissimi collaboratori, e ho scelto di inviarvi le nostre comunicazioni solo con cadenza bimestrale, anziché mensile.


Siamo in piena fase di raccolta fondi perché vogliamo andare oltre. Vogliamo assumere nuovo personale e arricchire così il nostro Team, vogliamo migliorare ancora la nostra applicazione, per darvi lo stato dell’arte della tecnologia odierna, e vogliamo lanciare una grande campagna di marketing per far conoscere SiWeGO in tutta Italia. Tutti devono conoscere SiWeGO.


Ma dove vogliamo arrivare? Chiudete gli occhi e immaginate un'applicazione che sia davvero per tutti, supportata da una grande e responsabile community. Un'applicazione che può essere davvero utile per l'Italia, per il mondo della logistica e per l'ambiente. Quando pensate alla sharing economy, vi può venire in mente la francese BlaBlaCar, la più grande compagnia di taxi al mondo che non possiede un'automobile. Oppure l’americana Airbnb, il più grande affittacamere al mondo che non possiede nessun hotel. Ecco, noi vogliamo che, quando si pensa alla logistica, si pensi all'Italiana SiWeGO: il più grande trasportatore al mondo che non possiede neppure un veicolo.


Se riusciremo, anzi - quando riusciremo - nella nostra impresa, viaggiare sarà più economico, spedire sarà più conveniente e potenzialmente immediato, e avremo tutti - tutti - meno traffico, meno inquinamento, e persino meno incidenti sulle nostre strade.


Non saprei definire esattamente cosa sia l’innovazione, ma so che SiWeGO lo è.

La strada è ancora lunga e le sfide non mancano, ma con il vostro sostegno, siamo certi che possiamo fare la differenza. Grazie per averci accompagnato finora in questo incredibile viaggio, e non vediamo l'ora di condividere con voi i nostri prossimi passi.


Con gratitudine per la strada che abbiamo fatto insieme fino a qui, e per quella che faremo ancora insieme,

Marcello Favalli - CEO e Fondatore di SiWeGO srl


Se anche tu vuoi rimanere sempre aggiornato su SiWeGO e il nostro team, iscriviti alla nostra newsletter


16 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page