• mfavalli

Trasporto condiviso con SiWeGO: come funziona e perché conviene


Condividere conviene, anche nel campo dei trasporti. Secondo l’Osservatorio Nazionale Sharing Mobiliy, in Italia il settore del trasporto condiviso è in costante crescita: consente di ridurre il numero di mezzi in circolazione con effetti benefici sull’inquinamento.

I vantaggi derivano da una maggiore oculatezza nell’utilizzo dei veicoli. Il car sharing, ad esempio, permette di utilizzare i veicoli più razionalmente, garantendo un risparmio economico ma anche una riduzione delle emissioni di CO2.

Ma il car sharing è solo un aspetto della Sharing Mobility. Sono sempre di più le persone che si affidano a servizi di mobilità professionali, che soddisfano le richieste più svariate.

SiWeGO offre un servizio di trasporto condiviso che permette di ridurre il traffico di mezzi pesanti e di migliorare, di conseguenza, la qualità dell’aria.




Come funziona SiWeGO?

SiWeGO mette in contatto coloro che devono spedire un pacco in tempi brevi con coloro che hanno in programma di percorrere la tratta interessata e sono disposti, da privati o professionisti, come per esempio i “padroncini”, a trasportarlo in cambio di un compenso per il servizio.

La piattaforma SiWeGO consente ai viaggiatori o gli autotrasportatori di utilizzare l’intera capacità del proprio mezzo guadagnando un compenso. E allo stesso tempo permette a chi ha necessità di spedire un pacco di risparmiare sui costi di spedizione, ma anche di trovare un trasporto disponibile in real-time.

Il servizio di spedizione condivisa è inoltre un valido strumento per ridurre l’inquinamento e persino il numero di incidenti stradali, infatti, grazie alla possibilità di ottimizzare gli spostamenti viaggiando a piena capacità, è possibile ridurre il traffico stradale, con tutti i benefici che possiamo immaginare, per noi e per i nostri figli.




Scarica l’app


13 visualizzazioni0 commenti